Stasera tutti al Teatro San Giorgio di Udine col Patto, per conoscersi e per… sorprendersi

Place San Jacum / Matteotti / Delle Erbe / Mercjâtgnûf

Ma che bella immagine che hanno scelto i nostri grafici per l’evento di stasera a Udine al Teatro San Giorgio! Una foto della piazza più amata di Udine, la più bella, la piazza dai tanti nomi, tanta storia ’sulla quale si staglia un cielo azzurro che sa di futuro. La mia città, dove si svolgerà stasera uno dei principali eventi della campagna elettorale del Patto per l’Autonomia. Dove presenteremo tre dei nostri candidati alle elezioni in zona. E in più, forse, una quarta sorpresa. Volevo descriverveli.

Andrea Valcic

Inizio da un ideale padrone di casa, perchè Andrea Valcicha sciolto tutte le riserve e si presenterà da nostro candidato sindaco per la città alle elezioni che si svolgeranno fra due mesi. Io lo conosco e lo stimo grazie agli anni di lavoro assieme per La Patrie dal Friûldove ci siamo alternati come direttori. Se esiste e ha un senso il termine “udinesità”, Andrea ne è un rappresentante perfetto. Sentiremo le ’sue proposte per ricostruire Udine – non a caso la lista che lo sostiene asseme al Patto si chiama Cantiere per Udine/Cantîr par Udin – e magari per riportarla al ’suo ruolo di capitale del Friuli. Anzi forse per portarla ad esserlo per la prima volta, perchè la città storicamente ha sempre chiuso un po’ troppo le ’sue porte al territorio.

Diego Navarria

Diego Navarria è il candidato uninominale (vedi qui cosa significa) alla Camera per la circoscrizione Udine. Sindaco di Carlino, è anche il presidente della Assemblee de Comunitât Linguistiche Furlane/Assemblea della Comunità Linguistica Friulana che riunisce i rappresentanti dei Comuni dove è presente ufficialmente la lingua friulana (a oggi sono 115 che vi partecipano). E da presidente di tale Assemblea è stato il rappresentante di battaglie per un maggiore riconoscimento della lingua o per tante altre istanze che riguardano il territorio, come quella per il ritorno di Sappada in Friuli. Spingendo molte volte i Parlamentari eletti in Friuli a farsene carico. Pensate se potesse occuparsi e spingere le esigenze del nostro territorio direttamente dal Parlamento!

Tullio Avoledo

Il nostro candidato all’uninominale (vedi qui cosa significa) nella circoscrizione di Udine per il Senato è invece Tullio Avoledo. Fra noi tutti è il candidato più noto fuori dai confini della regione, perchè è uno scrittore. Ma Tullio non è solo questo. Oltre ad essere il più entusiasta di noi, è laureato in giurisprudenza, e dopo aver fatto diversi mestieri, fra cui il copywriter e il giornalista, è quadro dirigenziale presso un’istituto di credito. Non esattamente rispondente all’immagine del velleitario sogn’atore creativo che ci viene pensando a uno scrittore. E difatti i ’suoi interventi sono puntuali, precisi e preparati, e anche da profondo conoscitore della storia e della politica regionale. Hanno semplicemente la caratteristica in più di essere conditi da una prosa scoppiettante e da bellissime citazioni letterarie. Per me sentirlo è sempre una boccata d’aria fresca, di politica “alta” rispetto alle gazzarre e volgarità dei politici odierni, impegnati a livellarsi verso il basso per catturare i voti del popolo. Voti del popolo che stanno perdendo anno per anno per astensione. Che ci sia qualcosa che non va? Magari da cambiare, con persone diverse? Sareste matti a non volerlo portare in Senato. E con l’uninominale si può. Direttamente.

La quarta cosa di cui vi dovevo parlare era la sorpresa. Fra i presenti avremo Sergio Cecotti, che non verrà semplicemente per fare gli auguri al nostro Valcic in quanto ex sindaco di Udine. Cecotti è uno degli ispir’atori del nostro movimento, e chissà se la sorpresa verrà proprio da lui…

Ovviamente con loro ci saremo tutti noi altri candidati del Patto, e vi aspettiamo dalle ore 20:30
via Quintino Sella 5, 33100 Udine


YOU MAY LIKE